Con il decreto legislativo 5 agosto 2015, n. 127 è stata introdotta la possibilità di servirsi dei registratori di cassa telematici (nello specifico registratori telematici) in sostituzione dei tradizionali registratori di cassa o misuratori fiscali.

Con il nuovo decreto della legge di Bilancio 2019 è previsto l’entrata in vigore dell’obbligo a partire da luglio di registratori di cassa telematici per chi ha ricavi sopra i 400.000 euro, dal 1° gennaio 2020 l’obbligo sarà esteso a tutti i commercianti ed esercenti.

Registratori di cassa telematici cosa sono?

Cosa sono i registratori telematici? I registratori di cassa telematici sono strumenti che consentono di inviare, e quindi di trasmettere per via telematica, all’Agenzia delle entrate, gli incassi giornalieri, utilizzando la nuova procedura online dell’Agenzia delle entrate, chiamata: corrispettivi elettronici.

Nello specifico, il decreto legge sopracitato 127/2015, consente, ad opzione, a commercianti al minuto e artigiani di dire addio agli scontrini, fatture e ricevute fiscali cartacei del negozio, e di adottare lo scontrino digitale, inviando semplicemente, i dati degli incassi utilizzando il nuovo software gratuito Agenzia delle Entrate, creato per l’invio della fattura elettronica e corrispettivi elettronici tramite il SDI, Sistema di Interscambio, già utilizzato per la generazione, trasmissione e conservazione delle fatture elettroniche.

Quali sono i vantaggi per chi opta per lo scontrino elettronico?

Esclusione dall’obbligo di registrare i corrispettivi giornalieri, perché sostituiti dallo scontrino digitale. Mediante tale scontrino, i dati degli incassi giornalieri, vengono memorizzati immodificabilmente con il registratore di cassa telematico, e tramite la procedura online ad hoc, inviati e messi a disposizione dell’Agenzia delle entrate in tempo reale o quasi (i termini della trasmissione saranno comunque stabiliti dall’Agenzia con i provvedimenti attuativi).

Previsto anche un bonus del 50% per chi dovrà acquistare un nuovo registratore telematico fino ad un massimo di € 250,00

Contattaci per avere informazioni